Percorsi per le Competenze Trasversali e per l'Orientamento (PCTO - ex Alternanza Scuola Lavoro)
Attività e progetti, PCTO

PCTO – Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento
(ex Alternanza Scuola-Lavoro)

I Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO) introdotti  con legge di Bilancio 2019 (legge n. 145/2018), rappresentano la nuova denominazione dei percorsi di Alternanza scuola-lavoro, cioè i periodi di formazione professionale in azienda o altre attività che favoriscano l’integrazione con il mondo del lavoro che gli istituti scolastici sono tenuti a organizzare per i propri studenti dell’ultimo triennio.

Secondo le Linee guida del MIUR per la realizzazione dei PCTO, una delle finalità principali dei PCTO è l’acquisizione da parte degli studenti delle cosiddette competenze trasversali (o soft skills), tra cui quelle più richieste ai giovani in ambito lavorativo: l’autonomia, creatività, innovazione nel gestire il compito assegnato, capacità di risolvere i problemi (problem solving), comprensione della complessità dei vari linguaggi, comunicazione, organizzazione, capacità di lavorare e saper interagire in un gruppo (team-working), flessibilità e adattabilità, precisione e resistenza allo stress.

I percorsi sono progettati in una prospettiva pluriennale, coerente con quanto previsto nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa e comprendono la dimensione curriculare, la dimensione esperienziale e la dimensione orientativa. La progettazione del PCTO è totalmente personalizzata: il progetto, in tutto e per tutto coerente con il suo percorso educativo, deve infine condurre alla realizzazione di un compito reale con la partecipazione attiva dello studente.

Con i percorsi di PCTO ci si propone anche di osservare, rilevare e valutare la progressione del processo formativo: attraverso colloqui sia individuali che di gruppo, simulazioni, project work e role-playing, oltre che con appositi strumenti quali griglie e rubriche, curate dal consiglio di classe, si raccolgono elementi utili per la predisposizione del Curriculum dello studente, dove vengono anche riportate le attività realizzate.

Per garantire una continuità tra l’attività di formazione compiuta a scuola e quella svolta in azienda, vengono designati un tutor didattico, generalmente un docente, che, in fase di progettazione, affianca i propri studenti nella decisione e nella costruzione personalizzata delle esperienze a cui poi prenderanno parte e successivamente verifica il corretto svolgimento del percorso di PCTO, e un tutor aziendale, che favorisce l’inserimento dello studente in azienda e collabora con la scuola per permettere la verifica delle attività.

Il monte ore minimo da rispettare varia a seconda della tipologia d’istituto:

  • non inferiore a 210 ore nel triennio terminale del percorso di studi degli istituti professionali;
  • non inferiore a 150 ore nel secondo biennio e nell’ultimo anno del percorso di studi degli istituti tecnici.

PCTO per le classi terze, quarte e quinte nel triennio 2021/2024

Le classi terze, quarte e quinte saranno destinatarie di attività di formazione comuni con monte ore diversificato.

L’attività di tirocinio presso le aziende si colloca in classe quarta con specializzazione in base all’articolazione degli studi e avrà la durata minima di 105 ore da svolgersi nei mesi di gennaio e febbraio.

Le attività facoltative previste comprendono la partecipazione a convegni e incontri organizzati sul territorio, al business game e all’impresa formativa simulata (riservata alle sole classi quarte e quinte).

Considerata la situazione epidemiologica ancora in atto, nell’anno scolastico 2021/22 parte dell’attività di formazione prevista nell’ambito dei PCTO sarà svolta on line e il tirocinio previsto per le classi quarte sarà sostituito da un’attività di formazione a distanza con associato un project work per un totale di almeno 90 ore.

Per valutare l’attività di PCTO e le competenze digitali nell’ambito dello stesso, gli studenti saranno tenuti a produrre dei materiali che implicano l’utilizzo di strumenti informatici pertanto verranno riconosciuti agli stessi un numero di ore pari a 10 (non verranno riconosciute tali ore agli studenti che non produrranno alcun materiale).

Agli studenti che effettueranno l’esperienza all’estero, conformemente alle disposizioni vigenti, verranno riconosciute 40 ore quali attività di PCTO. Verranno altresì riconosciute le attività di PCTO documentate da certificazioni specifiche presentate dagli studenti stessi.

Approfondimenti

1. Tirocinio in azienda

Il progetto “Tirocinio in azienda” consiste nella realizzazione di esperienze di stage in aziende del territorio appartenenti al settore pubblico e privato. L’obiettivo è di
permettere allo studente di effettuare un’esperienza di formazione tramite affiancamento
in un’impresa/ente, con valutazione esterna, che può portare all’assunzione diretta o che
comunque può proficuamente essere inserita nel curriculum.
L’Istituto si propone di raggiungere, oltre agli obiettivi declinati dalla normativa vigente, i
seguenti obiettivi formativi:
– favorire la costruzione e il rafforzamento delle competenze trasversali di base;
– raccordare competenze trasversali con competenze tecnico-professionali attraverso
l’inserimento degli studenti in contesti extrascolastici e professionali, anche all’estero;
– realizzare un organico collegamento fra la scuola e le organizzazioni economiche e/o gli
enti pubblici presenti sul territorio;
– favorire l’orientamento personale degli studenti in vista della prosecuzione degli studi
oppure dell’ingresso qualificato nel mondo del lavoro;
– promuovere la partecipazione e la condivisione nel percorso di orientamento e nello
sviluppo delle competenze trasversali da parte delle famiglie.

2. Impresa Formativa simulata (vai alla sezione dedicata)

3. Attività di formazione online e project work

Il Project Work, preceduto da un’attività di formazione specifica, si sviluppa nell’arco di un anno scolastico e coinvolge gli studenti del quarto anno in alternativa al tirocinio in azienda.

Essendo un progetto offerto in collaborazione con aziende esterne, permette agli studenti di effettuare un’esperienza professionalizzante a contatto con le imprese e il mondo esterno alla scuola, si riproduce un ambiente simulato che consente all’allievo di apprendere nuove competenze sotto il profilo operativo, rafforzando quelle conoscenze e competenze apprese nel corso degli studi.

Il Project Work si avvale di una metodologia didattica che utilizza in modo naturale il problem solving, il learning by doing, il cooperative learning e permette di sviluppare negli studenti un set di competenze tecniche e trasversali fondamentali per la loro carriera lavorativa futura.

Il Deganutti ha individuato tre percorsi formativi: PERCORSO DI EDUCAZIONE FINANZIARIA, PERCORSO DI EDUCAZIONE IMPRENDITORIALE, PERCORSO DI EDUCAZIONE DIGITALE.

Ciascun percorso formativo è coordinato dal tutor scolastico che segue gli studenti in tutte le fasi. L’Istituto ha definito le competenze di base e trasversali (competenze chiave di cittadinanza) e le competenze tecnico-professionali che saranno acquisite dagli studenti al termine dell’attività formativa.

Referenti PCTO Deganutti prof.sse Elena Del Priore, Sara Cosmar

email: pcto@itsdeganutti.edu.it

 

 

Percorsi per le Competenze Trasversali e per l'Orientamento (PCTO - ex Alternanza Scuola Lavoro)

Referenti PCTO

Prof.sa Elena Del Priore
Prof.ssa Sara Cosmar

E-mail: pcto@itsdeganutti.edu.it

 

Impresa formativa simulata

Vai alla pagina dedicata

 

Articoli

Articoli recenti

 

Storie di Alternanza