certificazioni linguistiche
Attività e progetti, Lingue straniere

Certificazioni linguistiche

La certificazione esterna comprova il livello di competenza comunicativa e linguistica (dai livelli intermedi all’avanzato B1, B2, C1) conseguito dagli studenti delle classi terminali in sintonia con il Quadro Comune Europeo delle Lingue.

La certificazione, rilasciata da enti accreditati e riconosciuti a livello internazionale, è riconosciuta fuori dai confini nazionali, in ambito lavorativo e di studio, oltre a costituire credito scolastico formativo spendibile per gli Esami di Stato.

L’Istituto prepara, assiste e presenta gli studenti agli Istituti autorizzati e riconosciuti a livello internazionale. La certificazione riguarda tutte le lingue che rientrano nei piani di studio.

certificazione inglese

Certificazioni internazionali in lingua Inglese

Il nostro istituto propone corsi in preparazione al Preliminary English Test PET (B1), al First Certificate in English (B2) e al Certificate in Advanced English (C1), livelli raggiunti dai nostri studenti.
I corsi sono organizzati in modo mirato al superamento dell’esame insegnando le strategie adeguate e potenziando le abilità scritte ed orali finalizzate al raggiungimento delle competenze stabilite dal Framework europeo.
L’Ente certificatore è l’Università di Cambridge tramite la British School di Udine e la certificazione è riconosciuta fuori dai confini nazionali, in ambito lavorativo e di studio, oltre a costituire credito scolastico formativo spendibile per gli Esami di Stato.


certificazione francese

Certificazioni internazionali in lingua Francese

Ente certificatore: Alliance Francaise di Trieste.
Livelli proposti: DELF B1, DELF B2.

certificazione tedesco

Certificazioni internazionali in lingua Tedesca

Ente certificatore: Österreich Institut tramite l’Università degli Studi di Udine o Goethe Institut di Trieste.
Livelli proposti: A2, B1, B2


certificazione spagnolo

Certificazioni internazionali in lingua Spagnola

Ente certificatore: Istituto Cervantes
Livelli proposti: DELE Inicial B1, DELE Intermedio B2.


Insegnamento facoltativo di lingue non curricolari e potenziamento linguistico

La conoscenza delle lingue straniere è una marcia in più per trovare lavoro. Essa genera, infatti, un’apertura mentale e una flessibilità sempre più ricercata dalle aziende, costituendo il valore aggiunto più prezioso in qualunque ambiente professionale.
In considerazione di ciò, in passato l’Istituto ha più volte attuato con successo diversi progetti di potenziamento linguistico per le seguenti lingue: il russo, il rumeno e il cinese. Oltre ad arricchire e perfezionare il curricolo di, studio, i corsi organizzati intendono favorire l’inserimento lavorativo in un’area dell’Est Europa verso la quale buona parte dell’industria friulana ha delocalizzato i propri impianti produttivi e che vede aumentare, pertanto, la richiesta di competenze atte alla traduzione e al collegamento linguistico. La collocazione geografica del Friuli favorisce infatti rapporti, oltre che con le regioni confinanti, anche con gli Stati dell’Europa Orientale, nel quadro di un’economia tendente alla globalizzazione.
Tali iniziative possono essere riproposte se c’è interesse da parte degli alunni e delle famiglie per una o più di queste tre lingue, che costituiscono comunque un’attività facoltativa, svolta di pomeriggio, e aggiuntiva rispetto alle lingue già studiate la mattina.

Periodi formativi all’estero

L’istituto Statale di Istruzione Superiore “Cecilia Deganutti” riconosce il valore della mobilità studentesca internazionale e dell’educazione interculturale come momenti fondanti del proprio progetto educativo. In linea con le normative vigenti, promuove e sostiene la partecipazione dei propri alunni alla mobilità internazionale individuale nella convinzione che tali esperienze rappresentino “una esperienza pedagogica a livello internazionale anche per gli insegnanti coinvolti e offra l’occasione per sviluppare la dimensione internazionale della scuola” (cfr. Nota Miur 843/ 2013).

L’Istituto ha, fra le sue finalità, l’impegno a sviluppare modelli condivisi per la valorizzazione delle esperienze, delle conoscenze e delle competenze acquisite da studenti partecipanti a programmi di mobilità individuale nell’ottica della facilitazione del reinserimento nelle classi di appartenenza. Per tutti questi motivi ed al fine di organizzare al meglio il lavoro dei Consigli di classe e la compartecipazione di alunni e famiglie all’esperienza di mobilità, l’Istituto ha elaborato uno specifico protocollo.